Guardalo qui sotto!

Tecservinet

Guardalo qui sotto!

Guardalo qui sotto!

Non ho mai capito la logica di memorizzare le chiamate telefoniche in una parte separata dell’EMR, come fanno alcuni sistemi. In uno dei miei sistemi, le chiamate erano elencate separatamente per data senza «titoli» come «? Reazione allergica» nel caso precedente. Nel mio nuovo sistema, che sto ancora imparando, sembrano essere immagazzinati in un secchio più grande per tutti i tipi di «attività» (ricariche, telefonate, ordini e rinvii effettuati durante le visite in ufficio, ecc.) Entrambi questi sistemi sembrano dare ho la possibilità di creare, in modo più o meno ingombrante, “incontri non fatturabili” per documentare cose come telefonate e visite al pronto soccorso, in ordine cronologico, nella stessa parte del verbale in cui sono appunti. Potrebbe essere ciò che gli IT in modo dispregiativo chiamano «soluzioni alternative», ma ascolta, ho bisogno delle informazioni giuste al momento giusto (e in un luogo che abbia senso per me) per prendere decisioni mediche sicure. Continua a leggere … «,» Di HANS DUVEFELT, MD Ho ricevuto diverse telefonate nelle ultime due settimane da una donna di 40 anni con dolori addominali e cambiato abitudini intestinali. Ovviamente ha bisogno di una colonscopia, che è quello che le ho detto quando l’ho vista. Se avesse bisogno di una risonanza magnetica per escludere un tumore al cervello, penso che accetterebbe che ci sarebbero co-pay o franchigie, perché la gravità della nostra preoccupazione per i suoi sintomi le farebbe desiderare il test. Ma perché nella saggezza imperscrutabile dell’Obama Affordable Care Act, è stato deciso che le colonscopie di screening effettuate su persone senza sintomi di sorta sono un omaggio, mentre le colonscopie eseguite quando i pazienti hanno sintomi di cancro al colon sono soggette a gravi sanzioni finanziarie. Quindi, poiché si parla così tanto di colonscopie di screening gratuite, i pazienti che hanno sintomi e necessitano di una colonscopia diagnostica sono spesso frustrati, confusi e decisamente arrabbiati per il fatto di dover pagare di tasca propria per ottenere ciò che gli altri ricevono gratuitamente quando indossano non rappresentano nemmeno un rischio elevato di malattie potenzialmente letali. Ma una colonscopia di screening gratuita si trasforma in una costosa diagnostica se mostra che hai un polipo e il medico esegue una biopsia: è così che è stata scritta la legge. Se quel polipo risulta essere benigno o iperplastico, non vi è alcun aumento del rischio di cancro ad esso associato, ma devi comunque pagare la tua parte di un conto di colonscopia diagnostica perché hanno trovato qualcosa. Continua a leggere… «,» Di HANS DUVEFELT, MD Molti pazienti fanno questa o simili richieste, soprattutto a gennaio, sembra.

Questo fenomeno ha le sue radici in due cose. Il primo è il malinteso comune che le anomalie degli esami del sangue casuali siano più probabili segni premonitori di malattia rispetto alle aberrazioni statistiche o biochimiche e ai falsi allarmi.reduslim L’altra è la polizza perversa di molte compagnie assicurative di coprire fisici e test di screening con zero copay ma di applicare franchigie e copays per le persone che necessitano di test o servizi perché malate. È pazzesco penalizzare finanziariamente una persona con dolore toracico per essere andata al pronto soccorso e vederlo finire per essere un reflusso acido e non un infarto e allo stesso tempo fornire emocromo gratuito, profili chimici e test lipidici ogni anno per le persone senza problemi di salute o precedenti anomalie di laboratorio. Molte persone non sanno o non ricordano che ciò che chiamiamo normale è l’intervallo in cui rientra il 95% delle persone sane, e questo vale per i valori della tiroide o dello zucchero nel sangue, la conta dei globuli bianchi, l’altezza e il peso – qualsiasi cosa tu possa misurare . Se un numero non rientra nell’intervallo “normale” è necessario vedere se altri parametri suggeriscono la stessa possibile diagnosi, perché il 5% delle persone perfettamente sane avrà un risultato anormale per ogni dato test che ordiniamo. Quindi su un pannello del sangue di 20 elementi, puoi praticamente aspettarti di avere un risultato anormale anche se sei perfettamente sano. Continua a leggere … «» https://thehealthcareblog.com/blog/tag/health-policy/»,»200″,»OK «,» di KEN TERRY (Questo è il settimo di una serie di estratti dal nuovo libro di Terry, Physician-Led Healthcare Reform: a New Approach to Medicare for All, pubblicato dall’American Association for Physician Leadership.) Anche in un sistema sanitario dedicato all’assistenza basata sul valore, ci sarebbero alcuni importanti ostacoli ai tipi di riduzione dei rifiuti descritti in questo libro. In primo luogo, c’è la sfida etica: i medici potrebbero essere tentati di lesinare sulle cure quando hanno incentivi finanziari per tagliare i costi. In secondo luogo, c’è un ostacolo pratico: le linee guida cliniche non sono infallibili e gran parte della medicina non è mai stata sottoposta a test rigorosi.

Terzo, a causa delle numerose lacune nelle conoscenze cliniche, può essere difficile per i medici distinguere tra cure benefiche e non benefiche prima di fornirle. Per quanto riguarda la dimensione etica, le compagnie di assicurazione sono spesso criticate quando negano la copertura per quelle che medici e pazienti considerano ragioni finanziarie. I medici lo riscontrano ogni giorno quando richiedono l’autorizzazione preventiva per un test, un farmaco o una procedura che ritengono possa portare benefici al loro paziente. Ma nei gruppi che assumono rischi finanziari, i medici stessi hanno incentivi a limitare la quantità e il tipo di cure a ciò che ritengono necessario. In altre parole, devono bilanciare il loro dovere nei confronti del paziente con il loro ruolo di amministratori delle scarse risorse sanitarie. D’altra parte, il pagamento della quota per il servizio motiva i medici a fare di più per i pazienti, indipendentemente dal fatto che sia necessario o meno. In alcuni casi, i medici possono ordinare esami o eseguire procedure di valore discutibile per proteggersi da cause per negligenza; ma studi di medicina difensiva hanno dimostrato che in realtà aumenta i costi sanitari di una percentuale abbastanza piccola. Più spesso, i medici trattano eccessivamente i pazienti a causa di schemi di pratica individuale o perché praticano in aree in cui questo è lo standard di cura. Finché i medici ritengono che ci sia una possibilità che il paziente trarrà beneficio da cure di scarso valore, possono giustificare la loro decisione di fornire tale assistenza. Continua a leggere… «,» L’episodio 26 di “The THCB Gang” è stato trasmesso in live streaming giovedì 24 settembre!

Guardalo qui sotto! Insieme a Matthew Holt (@boltyboy) c’erano alcuni dei nostri clienti abituali: il futurista della salute Ian Morrison (@seccurve), la sostenitrice del paziente Grace Cordovano (@GraceCordovano), paziente l’imprenditore Robin Farmanfarmaian (@ Robinff3), il consulente sanitario Daniel O’Neill (@dp_oneill) e l’esperto di sicurezza dei pazienti Michael Millenson (@MLMillenson). La conversazione ruotava intorno allo smantellamento dell’ACA, i conservatori che causavano il caos nel governo, il licenziamento di condizioni preesistenti e lo stato dei diritti alla salute delle donne dopo la scomparsa di RBG. È stato sia emotivo conversazione d’impatto. Se preferisci ascoltare l’episodio, l’audio viene conservato come podcast settimanale disponibile sul nostro iTunes  Canali Spotify – Zoya Khan «,» Di KEN TERRY (Questo è il terzo di una serie di estratti dal nuovo libro di Terry, Physician-Led Healthcare Reform: a New Approach to Medicare for All, pubblicato dall’American Association for Physician Leadership.) L’anno scorso l’American Medical Association (AMA) ha annunciato che, per la prima volta, sono stati impiegati più medici di quanti ne fossero indipendenti. Sebbene molti di questi medici fossero impiegati da studi privati, ha detto l’AMA, circa il 35% di loro lavorava direttamente per un ospedale o per uno studio di proprietà dell’ospedale.25 Questa stima era inferiore a quella di altre indagini. Secondo una ricerca condotta dal Physicians Advocacy Institute (PAI) e da Avalere Health, una società di consulenza, il 44% dei medici era impiegato dagli ospedali nel gennaio 2018, rispetto al 25% nel luglio 2012. Più della metà dei medici statunitensi ora lavora per o contratto con meno di 700 sistemi sanitari in tutto il paese, secondo un nuovo studio in Health Affairs. Molti dei medici impiegati da ospedali e sistemi sanitari in precedenza erano in uno studio privato. Hanno venduto le loro pratiche agli ospedali a causa dell’aumento delle spese generali, della diminuzione dei rimborsi e dei crescenti oneri amministrativi della proprietà, secondo Jackson Healthcare, una società di reclutamento di medici. I numerosi fattori negativi che influenzano le cure primarie hanno anche spinto un numero crescente di medici di base a cercare lavoro negli ultimi anni. Nel 2018 erano impiegati il ​​47% degli internisti generali, il 57% dei medici di famiglia e il 56% dei pediatri. Ci sono prove che questa tendenza possa aggravare la carenza di cure primarie perché i medici impiegati vedono in media meno pazienti al giorno rispetto a quelli che lavorano in uno studio privato.

Continua a leggere … «,» Di KEN TERRY (Questo è il secondo di una serie di estratti dal nuovo libro di Terry, Physician-Led Healthcare Reform: a New Approach to Medicare for All, pubblicato dall’American Association for Physician Leadership.) A gennaio 2015, l’allora segretaria per la salute e i servizi umani Sylvia Burwell ha annunciato obiettivi elevati per il programma di pagamento basato sul valore del governo. Entro la fine del 2016, ha affermato, l’85% di tutti i pagamenti nel programma Medicare tradizionale sarebbe stato legato alla qualità o al valore e il 90% sarebbe stato basato sul valore entro la fine del 2018. Il governo prevede di vincolare il 30% di Medicare pagamenti a modelli di pagamento alternativi entro il 2017, secondo Burwell, e sperava di raggiungere il 50% entro il 2018. Nel marzo 2016, HHS ha dichiarato di aver raggiunto l’obiettivo del 30% un anno prima del previsto, principalmente a causa del programma di risparmio condiviso di Medicare (MSSP). Dati più recenti sul movimento dell’assistenza basata sul valore provengono dall’Health Care Payment Learning Action Network (LAN), un partenariato pubblico-privato lanciato nel 2015 dal Dipartimento della salute e dei servizi umani. La LAN ha riferito nell’ottobre 2018 che i pagatori pubblici e privati ​​che coprivano 226 milioni di vite, o il 77% degli assicurati americani, avevano legato il 34% dei loro pagamenti a cure basate sul valore. Secondo l’organizzazione, solo il 23% dei pagamenti totali era stato basato sul valore nel 2016. Un’analisi più approfondita dei dati LAN, tuttavia, mostra che la stragrande maggioranza dei pagamenti basati sul valore, sia in Medicare che nel sistema sanitario più ampio, erano ancora limitati a pagare per le prestazioni, i risparmi condivisi solo al rialzo e le spese di gestione dell’assistenza pagate alle case di cura incentrate sul paziente.

Continua a leggere … «,» Di KIM BELLARD Giuro che stavo pensando di scrivere sul riconoscimento facciale molto prima di scoprire che John Oliver ha dedicato il suo spettacolo ieri sera ad esso. La scorsa settimana ho scritto su come «Defund Police» dovrebbe essere esteso a «Defund Health Care» e ho incluso un collegamento all’episodio correlato del signor Oliver, solo per avere un commento critico che avrei dovuto dare il collegamento e lasciarlo così . Ora, non posso incolpare nessuno per aver preferito le intuizioni del signor Oliver alle mie, quindi mi collegherò alle sue osservazioni immediatamente … ma se sei interessato ad alcune riflessioni sul riconoscimento facciale e l’assistenza sanitaria, spero che continuerai a leggere. Il riconoscimento facciale è, infatti, nelle notizie ultimamente, e non in senso positivo. Il suo utilizzo, in particolare da parte delle forze dell’ordine, è diventato più noto, così come alcuni dei suoi difetti. Nella migliore delle ipotesi, è ancora debole nell’identificare con precisione i volti delle minoranze (o le donne), e nel peggiore dei casi pone significative preoccupazioni per la privacy, beh, tutti.

  Il fatto che qualcuno che utilizza tale software possa identificarti in mezzo alla folla utilizzando fotografie disponibili pubblicamente, e quindi tenere traccia del tuo passato e dei successivi movimenti, è l’essenza del Grande Fratello. Continua a leggere… «,» Connie Chan Phuoc Le Di PHUOC LE, MD e CONNIE CHAN Gli Stati Uniti sono noti per la spesa sanitaria che rappresenta una grande porzione del suo prodotto interno lordo (PIL) senza produrre i corrispondenti rendimenti sanitari. Secondo il Center for Medicare and Medicaid Services (CMS), la spesa sanitaria ha rappresentato il 17,7% ($ 3,6 trilioni) del PIL negli Stati Uniti nel 2018 – tuttavia, i cattivi risultati di salute, inclusa la mortalità complessiva, rimangono più elevati rispetto ad altre organizzazioni per l’economia Paesi di cooperazione e sviluppo (OCSE). Secondo The Lancet, l’attuazione di un sistema UHC a pagamento unico comporterebbe probabilmente un risparmio di 450 miliardi di dollari nell’assistenza sanitaria nazionale e salverebbe più di 68.000 vite. Figura 1. Tasso di mortalità negli Stati Uniti rispetto ad altri paesi OCSE. L’espansione di Medicaid ai sensi del Patient Protection and Affordable Care Act (ACA o Obamacare) non è stato il primo tentativo del governo degli Stati Uniti per aumentare il numero di persone con assicurazione sanitaria.

Nel 1945, l’amministrazione Truman introdusse un piano di assistenza sanitaria universale (UHC). Molti americani con insicurezza assicurativa, in particolare neri americani e poveri americani bianchi, trarrebbero vantaggio da questo piano sanitario. Durante questo periodo, l’assicurazione sanitaria era garantita solo per coloro che avevano determinati lavori, molti dei quali neri e poveri americani bianchi non erano in grado di assicurarsi in quel momento, il che li obbligava a pagare di tasca propria per i servizi sanitari desiderati. Questa realtà ha spinto Truman a proporre l’UHC negli Stati Uniti perché consentirebbe a «tutte le persone e le comunità [di] utilizzare i servizi sanitari promotivi, preventivi, curativi, riabilitativi e palliativi di cui hanno bisogno di qualità sufficiente …», assicurando anche che l’uso di questi servizi non espongono l’utente a difficoltà finanziarie «. Continua a leggere … «,» Di KIM BELLARD Sulla scia delle proteste relative alla morte di George Floyd, ci sono state molte chiamate a «sgombrare la polizia». Queste parole sono uno shock per molte persone, alcune delle quali non possono nemmeno immaginare di ridurre i bilanci della polizia, e tanto meno di abolire interi dipartimenti di polizia, come alcuni sostenitori chiedono. Se stiamo parlando di istituzioni che dovrebbero proteggerci ma troppo spesso ci causano danni, forse dovremmo parlare anche di defunding dell’assistenza sanitaria. L’America ama la polizia. Sono come mamma e torta di mele; non sostenerli è essenzialmente visto come non patriottico. Fino a eventi recenti, tentare di attaccare i bilanci della polizia era un suicidio politico. È molto più facile per i politici sollecitare più polizia, con più hardware, persino di livello militare, mentre cercano tagli di budget che attirino meno attenzione. Resta da vedere se il clima attuale porterà effettivamente all’azione, ma ci sono deboli segnali di cambiamento.

  Il sindaco di Los Angeles ha promesso di tagliare 150 milioni di dollari dal budget della polizia, il sindaco di New York City ha promesso di tagliare parte del budget della polizia di 6 miliardi di dollari e il consiglio comunale di Minneapolis ha votato per «iniziare il processo di fine del dipartimento di polizia di Minneapolis, «Forse spronato dal vedere il sindaco fare una» passeggiata della vergogna «di scherno da parte dei manifestanti quando non sarebbe stato nemmeno d’accordo a definarlo. Continua a leggere … «,» Di KIM BELLARD Siamo in giorni strani e diventeranno sempre più strani man mano che COVID-19 si fa strada nella nostra società. Mi fa pensare alla risposta di Benjamin Franklin quando gli è stato chiesto che tipo di nazione sarebbero stati gli Stati Uniti: «Una Repubblica, se puoi mantenerla». SAUL LOEB / AFP VIA GETTY IMAGES Le versioni di quella risposta su cui COVID-19 mi ha chiesto sono: «Un sistema federale, se possiamo mantenerlo» e, più specificamente, «un sistema sanitario, se possiamo mantenerlo. » Parlerò di ciascuno di questi nel contesto della pandemia. In tempi di emergenze nazionali – pensa all’11 settembre, pensa alle guerre mondiali – di solito guardiamo al governo federale come guida. La pandemia COVID-19 è stata dichiarata un’emergenza nazionale, ma stiamo ancora cercando una forte leadership federale. Abbiamo i Centers for Disease Control, esperti di malattie infettive come il Dr.